La Fondazione Rehobot è nata per sostenere e accompagnare le persone vittime del conflitto bellico del 1991-95 nel Sud-est Europa. Essa è la continuazione storica della Caritas croata sezione italiana, aperta a Zagabria nel 1992 dalla Caritas italiana.


La Fondazione Rehobot nasce a Zagabria nell’anno 2004 ed è riconosciuta e iscritta al n°1 pag. 171 del Registro delle Fondazioni n°86 della Repubblica della Croazia.
Avvalorata da anni di esperienze e attività nei Paesi del Sud-est Europa (Bosnia-Erzegovina, Croazia, Kosovo, Macedonia, Serbia, Bulgaria), la Fondazione Rehobot, con vari progetti innovativi, risponde alle nuove problematiche della popolazione ancora in stato di bisogno, si impegna a reinserire nell’attuale tessuto socio-lavorativo i giovani, a restituire alla persona quella dignità che l’assistenzialismo distrugge e allo stesso tempo contribuisce allo sviluppo culturale e sociale di questi Paesi.

La Fondazione Rehobot è nata per sostenere e accompagnare le persone vittime del conflitto bellico del 1991-95 nel Sud-est Europa. Essa è la continuazione storica della Caritas croata sezione italiana, aperta a Zagabria nel 1992 dalla Caritas italiana.


La Fondazione Rehobot nasce a Zagabria nell’anno 2004 ed è riconosciuta e iscritta al n°1 pag. 171 del Registro delle Fondazioni n°86 della Repubblica della Croazia.
Avvalorata da anni di esperienze e attività nei Paesi del Sud-est Europa (Bosnia-Erzegovina, Croazia, Kosovo, Macedonia, Serbia, Bulgaria), la Fondazione Rehobot, con vari progetti innovativi, risponde alle nuove problematiche della popolazione ancora in stato di bisogno, si impegna a reinserire nell’attuale tessuto socio-lavorativo i giovani, a restituire alla persona quella dignità che l’assistenzialismo distrugge e allo stesso tempo contribuisce allo sviluppo culturale e sociale di questi Paesi.

Pagina 2

Voluta anche come strumento di incontro e di dialogo essa presta attenzione ai problemi più concreti della convivenza pacifica delle diverse etnie che popolano questo territorio. È una piccola “agorà” che con le sue attività e progetti offre un contributo fattivo al dialogo e alla ricerca del bene comune.
Ogni progetto nasce dallo studio della realtà territoriale e trova base e fondamento nel fabbisogno della popolazione. I beneficiari sono soggetti attivi e partecipano al raggiungimento degli obiettivi. Scritti, foto, documenti e altro, danno trasparenza e veridicità ai singoli progetti.

La Fondazione Rehobot svolge la sua attività senza alcun profitto o lucro e con lo sguardo diretto alla persona e alle sue necessità.


Rehobot è il nome di un pozzo dell’Antico Testamento scavato da Isac figlio di Abramo.
“…Allora si mosse di là e scavò un altro pozzo, per il quale non litigarono; allora egli lo chiamò Rehobot, e disse: 'Ora il SIGNORE ci ha dato spazio libero perchè noi prosperiamo nel paese'. (Genesi 26:22)